500 Lire di Carta Mercurio, Banconota, Biglietto di Stato, Qual è il Valore, Quanto Vale?

500 Lire di Carta Mercurio

In questo articolo vedremo quanto vale la banconota da 500 Lire Mercurio. Questa banconota 500 Lire Mercurio è stata stampata nel 1974, nel 1976, e nel 1979. Ma facciamo subito una piccola ma importante precisazione: in questo video parlerò di banconota perché la maggior parte delle persone la riconosce così, ma questo termine, cioè banconota, in questo caso, è errato.

La 500 Lire Mercurio è in realtà un Biglietto di Stato e non una banconota. Per chi non lo sapesse, la differenza tra un biglietto di stato ed una banconota è davvero molto semplice: la banconota viene stampata da una Banca, per esempio le banconote delle vecchie lire venivano stampate dalla Banca d’Italia. Questo Biglietto di Stato invece è stato stampato dall’Istituto Poligrafico dello Stato.

Come è Fatta

Altra piccola precisazione: molto spesso vedo persone che confondono la 500 Lire Mercurio con la 500 Lire Aretusa. Per evitare che questo accada, vediamo velocemente come è fatto questo Biglietto di Stato e poi passiamo al suo valore. La 500 Lire Mercurio misura 114 mm x 57 mm. La carta utilizzata contiene delle fibre fluorescenti. Nella faccia principale, sul lato destro troviamo la testa di Mercurio alato mentre sul lato sinistro troviamo un cerchio bianco al cui interno è presente la filigrana. Osservando il cerchio bianco in controluce è possibile vedere lo Stemma della Repubblica.

Su ciascuna banconota sono presenti le firme del Direttore Generale del Tesoro, del Cassiere Speciale ed il Visto per la Corte dei Conti. In base all’anno di stampa troveremo delle firme differenti. Sui biglietti del 1974 troveremo le firme di Miconi, Nardi e Fabiano, sui biglietti del 1976 troveremo le firme di Ventriglia, Impallomeni e Ventura Signoretti, sui biglietti del 1979 troveremo le firme di Ruggiero, Impallomeni e Betti.

Quanto Vale

Passiamo ora al valore della Banconota da 500 Lire Mercurio e vediamo quanto vale. Il valore della banconota dipende sia dallo stato di conservazione che dal numero di serie.

Per quello che riguarda lo stato di conservazione, devi sapere che una banconota ben conservata è molto più apprezzata e quindi più quotata di una banconota che può avere delle pieghe, può essere scritta o addirittura strappata. Le banconote perfette vengono chiamate banconote in Fior di Stampa e queste sono quelle che hanno un maggiore valore perché più apprezzate da chi le colleziona.

Ma come ti dicevo, il valore delle banconote dipende anche dal numero di serie. I numeri di serie più ricercati e quindi più quotati sono quelli della prima serie e quelli delle serie sostitutive perché sono dei pezzi più rari e quindi più difficili da reperire.

Prima Serie

Le banconote della prima serie sono tutte quelle del 1974 che iniziano con la sigla A01. Questa sigla la trovi in alto a sinistra nella faccia principale. Una banconota della prima serie può avere valore anche se non è in Fior di Stampa. È molto rara e questo da un valore aggiuntivo alla banconota. Se non è proprio messa male può valere anche più di 5€. Se la banconota è ben conservata il suo valore può superare i 50€. Le banconote in Fior di Stampa possono arrivare a valere anche più di 100€.

Serie Sostitutive

Passiamo ora alle Banconote con i numeri di Serie Sostitutive. Tra le serie sostitutive troviamo quelle banconote che sono state stampate per sostituire dei pezzi difettosi. Al contrario delle serie normali qui i pezzi stampati sono molto meno e questo è uno dei fattori che permette a queste banconote di avere un prezzo maggiore delle altre.

Fanno parte delle Serie Sostitutive tutti i Biglietti di Stato che hanno il numero di serie che inizia con la W. Se la banconota non è messa proprio male può arrivare a valere un paio di euro. Se in ottime condizioni può valere tra i 15€ ed i 20€ mentre se è in Fior di Stampa, quindi perfetta, può arrivare a superare i 100€ di valore.

Altri Seriali

Abbiamo visto il valore dei Biglietti di Stato della Prima Serie e delle Serie Sostitutive, ma quanto valgono tutte le altre banconote che non appartengono a quelle già citate? I pezzi stampati durante il corso degli anni sono stati davvero tantissimi e quindi il loro valore è davvero molto basso. Se la banconota non è in buone condizioni il suo valore è davvero irrisorio o addirittura nullo. Questo significa che non ha alcun valore economico. Pensa che le banconote in buone condizioni solitamente vengono vendute ad 1€ e quelle in Fior di Stampa difficilmente vengono vendute a più di 5€ l’una.