Dove Vendere le Monete



Dove Posso Vendere le Mie Monete? Questa è una delle domande che trovo più spesso tra i commenti dei miei video. In questo video cercherò di rispondere proprio a questa domanda mostrandoti le varie opzioni a tua disposizione.

Prima di vendere una moneta è necessario avere almeno una mezza idea sul suo valore. Questo lo dico sia per evitare di essere fregati da qualche opportunista e sia per evitare di essere presi in giro perché si crede di avere tra le mani un piccolo tesoro e magari non è affatto così.

Quindi, se si decide di vendere, il primo passo da fare e cercare di capire se abbiamo tra le mani una moneta rara, una moneta che ha un certo valore oppure una moneta che non vale assolutamente nulla.

Purtroppo negli ultimi anni tantissimi siti web hanno usato tecniche di click baiting. Cosa significa? Significa che hanno creato dei titoli molto particolari, molto accattivanti per far si che gli utenti aprissero le pagine web del loro sito. Ancora oggi sono tantissimi i siti che usano titoli come “Se hai Questa moneta sei ricco” oppure “questa moneta vale più di mille euro”.

Bene, purtroppo nella maggior parte dei casi, anzi in realtà quasi sempre, si tratta di bufale belle e buone, parliamo appunto di titoloni fatti apposta per farvi cliccare ed entrare in siti dove poi è presente un articolo che non serve a nulla, se non a confondervi le idee. Perchè vi dico questo, perchè nel 90% dei casi per le quotazioni delle vostre monete non dovete affidarvi a siti di questo tipo, anzi. Il mio invito è proprio quello di evitare di aprire articoli che usano titoli del genere.

Come Capire il Valore di una Moneta

Come faccio quindi a sapere veramente quanto vale la mia moneta? Il metodo più affidabile è quello di consultare un catalogo. Esistono diversi cataloghi fatti molto ma molto bene e di facile consultazione. Per la maggior parte delle monete io consiglio di utilizzare il Catalogo Gigante o il Catalogo Montenegro. Logicamente le quotazioni presenti sui cataloghi non rispecchiano al 100% la realtà ma sono ottimi punti di riferimento da cui prendere spunto.

Oggetti Venduti su eBay

Chi ha poche monete probabilmente non avrà voglia di comprare un catalogo, soprattutto se non è un collezionista e desidera solo disfarsi delle monete in proprio possesso. Quindi in questo caso si potrà usare un’altra soluzione. Giusto per farci un’idea è possibile utilizzare eBay, il famoso sito di aste online. Ma attenzione, se voglio sapere quanto vale la 2 Euro della Grecia del 2002 con la S nella Stella non dovrò fare una ricerca normale come se la volessi acquistare. Dovrò utilizzare il filtro OGGETTI VENDUTI. Utilizzando questo filtro durante le tue ricerche potrai vedere quali sono i reali prezzi a cui questa moneta è stata venduta. La stessa ricerca potrai eseguirla per qualsiasi altra moneta o qualsiasi altro oggetto, nella maggior parte dei casi riuscirai ad ottenere le attuali quotazioni di mercato. Quindi salvo casi particolari in cui qualcuno cerca di manipolare il prezzo delle monete (perchè sì, può accadere anche questo), avrai dei valori molto veritieri.

 

Quindi ricapitolando, la prima cosa da fare prima di vendere è avere un’idea di quanto valgano le proprie monete. Puoi consultare un catalogo, puoi consultare eBay tra gli oggetti venduti o magari vedere se tra i miei video è già presente un video che riguarda la tua moneta o banconota.

Anno di Coniazione e Stato di Conservazione

Altra premessa molto importante: le quotazioni di una moneta variano tantissimo in base all’anno di coniazione e allo stato di conservazione. Questa è una cosa basilare che ricordo sempre in tutti i miei video. La stessa moneta potrebbe essere rara se è stata coniata nell’anno X ma potrebbe essere comune se coniata nell’anno Y. Di conseguenza la moneta coniata nell’anno X avrà sicuramente un valore maggiore di quella coniata nell’anno Y. Ti faccio l’esempio della 50 Lire: quella dell’anno 1958 in Fior di Conio può arrivare a valere anche 2000€ perchè è rara in quanto è stata coniata in pochi pezzi. La stessa moneta ma del 1978 in Fior di Conio non vale più di 2€ perchè molto comune in quanto è stata coniata in milioni di esemplari.

Discorso molto simile è quello riguardante lo stato di conservazione della moneta. Una moneta perfetta, quindi in Fior di Conio vale molto ma molto di più di una moneta che ha circolato e che è molto usurata. Come riferimento prendiamo nuovamente la moneta da 50 Lire del 1958. Abbiamo detto che è una moneta rara e che in Fior di Conio potrebbe arrivare a valere anche 2000€. Bene, la stessa moneta se è usurata ha un valore molto ma molto ridotto. Potrebbe facilmente valere meno di 30€ e se ha un cattivo stato di conservazione molto probabilmente non la comprerà nessuno nemmeno ad 1€.

Ora che ti ho fatto tutte le principali premesse, possiamo passare a vedere dove vendere le monete.



Vendere su eBay

La prima soluzione che ti propongo è quella di utilizzare eBay. Puoi creare un account gratuito e decidere se vendere tramite asta (dove la moneta sarà aggiudicata da chi offre di più) o tramite l’opzione Compralo Subito (dove sarai tu a decidere il prezzo di vendita). Usando le opzioni base potrai creare ogni mese fino a 100 inserzioni, ma attenzione, ogni volta che venderai un’oggetto dovrai pagare una commissione sul venduto. Attualmente i venditori occasionali pagano una commissione del 11,5%, commissione che viene applicata sia sul prezzo di vendita finale che sulle spese di spedizione.

Vendere su Catawiki

La seconda soluzione è Catawiki. Con Catawiki potrai vendere solo tramite Asta e le commissioni sono a mio parere un pò altine. Qui non vengono accettate tutte le monete, ci sono degli esperti che valuteranno se le tue monete meritano di essere vendute tramite il loro sito o meno. Se vuoi provarlo ti consiglio di leggere con attenzione tutto il loro regolamento.

Vendere su Subito

La terza soluzione è Subito.it. Si tratta del portale più famoso per la vendita di prodotti nuovi e usati. Puoi usare il sito gratuitamente, non ci sono commissioni di nessun tipo. Il sito è molto visitato quindi è una bella cartuccia da utilizzare a proprio favore.

Marketplace di Facebook

La quarta soluzione è Facebook. Non parlo del Marketplace di Facebook perchè secondo le loro regole non puoi vendere monete e banconote sul Marketplace anche se a volte mi è capitato di vedere inserzioni anche di questo genere. Se vuoi vendere su Facebook devi cercare dei gruppi che trattano un argomento apposito. Cerca gruppi inerenti le monete o la numismatica ma prima di iniziare a vendere leggi sempre il regolamento. Ogni gruppo infatti ha le proprie regole, in alcuni gruppi per esempio non potrai vendere ma potrai chiedere informazioni agli altri utenti, su altri gruppi invece potrai vendere solo monete di un certo tipo, su altri gruppi invece potrai vendere liberamente quello che preferisci.

Negozio di Numismatica

Passiamo alla quinta soluzione, un negozio di Numismatica. Se nella tua zona è presente un negozio di Numismatica potrebbe essere un’ottima idea prendere un appuntamento per poi mostrare di persona le proprie monete. Diciamo che questa potrebbe essere la soluzione più rapida per vendere tutto, ma probabilmente sarà l’opzione in cui riuscirai a ricavare di meno. Logicamente il negozio acquisterà per poi rivendere e di conseguenza è molto probabile che vi offra meno delle quotazioni di mercato.

Commentare i Video su YouTube

Sesta soluzione, commenta i miei video (canale YT Monete di Valore). Non posso assicurarti che funzionerà, ma più di qualche utente è riuscito a concludere una o più vendite. Se vuoi fare un tentativo (tanto è gratis), va su uno dei miei video e scrivi quello che possiedi ed il prezzo di vendita. È probabile che qualcuno ti contatterà perchè magari interessato. Solo una cosa, ti invito a non comunicare i tuoi dati personali perchè poi saranno alla merce di tutti. Per poter essere ricontattato consiglio di mettere la tua email e non il tuo numero di telefono.

Ora conosci ben 6 metodi diversi per poter vendere le tue monete. Ti assicuro che se hai delle belle monete riuscirai a venderle senza problemi, in un modo o nell’altro. Se le tue monete sono di scarso valore e molto usurate probabilmente non le vorrà nessuno ma non abbatterti, conservale per ricordo perchè ogni moneta porta con sè un pezzo di storia, almeno a me piace pensarla così!