Come Proteggere i Bitcoin ed i Wallet delle Monete Digitali

Tra le monete virtuali il Bitcoin (con sigla BTC) è sicuramente la più famosa, la più acquistata e quella ritenuta la più importante. Questa moneta digitale può essere acquistata, venduta e scambiata tra gli utenti.


Vendi le Tue Monete: Catawiki - Inizia a vendere online %name


Abbiamo utilizzato il termine di moneta digitale in quanto, come tutte le criptovalute, possiede un valore. Chi possiede un Bitcoin, o una sua piccola parte chiamata Satoshi, se non intende utilizzarlo deve tutelarsi da possibili truffe o furti informatici.

Chi ha comprato dei Bitcoin o dei Satoshi deve quindi conservarli in un modo sicuro, proprio come se si trattasse di monete reali o di banconote cartacee.

Banconote e monete reali possono essere conservate nelle banche e negli istituti di credito.  Pensa per esempio ai grandi collezionisti o agli investitori che possiedono un grande numero di monete importanti come la sterlina d’oro. Le banche infatti non si occupano solo di gestire il denaro, si preoccupano anche di proteggerlo. Per quello che riguarda le valute digitali non esiste una banca che possa conservare in maniera sicura il nostro portafoglio digitale e quindi il proprietario di un wallet dovrà tutelare il proprio tesoretto in maniera alternativa, impedendo quindi di essere vittima di truffe informatiche o di attacchi hacker.

 

Come Conservare e Proteggere i Bitcoin e le altre Criptovalute

Anche se questa guida parla esplicitamente di Bitcoin questo stesso sistema potrà essere utilizzato per proteggere qualsiasi altra criptovaluta.

Se il tuo obiettivo è quello di acquistare Bitcoin per poi conservarli e attendere che acquistino valore nel tempo è bene conservarli in una sorta di cassaforte informatica.

Il primo passo dopo aver acquistato Bitcoin è infatti quello di conservarli in un luogo sicuro, proprio come faresti con le normali monete reali.

Se hai comprato i Bitcoin tramite un exchange (per esempio tramite Coinbase), spostali il prima possibile sul tuo wallet personale. I siti, anche i più complessi, possono essere hackerati.


Vendi le Tue Monete: Catawiki - Inizia a vendere online %name


La soluzione migliore sarebbe quindi quella di avere il tuo wallet su un dispositivo esterno, non connesso ad internet. Il tuo portafogli virtuale dovrebbe quindi essere su una pendrive o su un hard disk non connessi ad internet. In questo modo, qualora un malintenzionato dovesse riuscire ad entrare nel tuo computer, non potrebbe accedere al tuo portafoglio virtuale e di conseguenza non potrà accedere ai tuoi bitcoin.

Cerca di fare più di una copia del tuo wallet di Bitcoin e salvala su più dispositivi. In questo modo avrai più copie di backup che, in alcuni casi, potrebbero rivelarsi un vero e proprio salvavita.

 

Crittografia

Il tuo wallet, cioè il tuo portafogli virtuale, può essere crittografato. Questo significa che potrai proteggerlo ulteriormente attribuendogli una password. In questo modo, se un malintenzionato dovesse riuscire a rubare il tuo wallet Bitcoin non potrà accedervi senza conoscere la password che hai utilizzato per blindarlo ulteriormente.

 

Wallet Online e su Smartphone

I portafogli più sicuri sono quelli Desktop, crittografati e salvati su hard disk non connessi ad internet.

Ci sono però tantissime altre alternative per chi mastica poca tecnologia. Queste però, non sono da considerarsi sicure. Esistono per esempio tantissimi wallet online ma, come per gli exchange, anche in questo caso si tratta di siti internet che potrebbero essere soggetti ad attacchi hacker.

Esistono poi tantissime app per Android e iOS che fanno da wallet Bitcoin per smartphone. Si consiglia di utilizzarli solo se la moneta virtuale viene utilizzata quotidianamente. In questo caso consigliamo di utilizzare solo wallet per smartphone che hanno la protezione a due fattori. Ma se dovessi perdere il tuo smartphone o se questo ti dovesse essere rubato, cosa faresti? Perderesti tutto o quasi.

 

Ricorda quindi che se non hai la necessità di utilizzare quotidianamente le criptovalute che hai acquistato ti conviene salvarle su un dispositivo come una pendrive, una chiavetta usb o un hard disk esterno dopo aver criptato il wallet. Maggiori saranno le precauzione prese e minori saranno le truffe informatiche che ti potranno coinvolgere.